Memoria e testimonianza

Che a volte si possa avere l’impressione netta e vivida di possedere un’ “immagine fotografica” è ben noto e fa parte dell’esperienza di tutti. Che però ci sia una relazione fra l’impressione di vividezza e l’effettiva possibilità di ricostruire accuratamente il ricordo è cosa assai dubbia. Certo, possono esistere dei ricordi che, oltre ad essere vividi, sono abbastanza precisi (“ricordi eidetici“) ma questi, se pure esistono, sono un’eccezione rispetto alla regola. La quale ci dice invece che la nostra memoria visiva, nei fatti, è normalmente molto imprecisa e si orienta solo verso alcuni elementi della scena complessiva. Gli studi sulla testimonianza hanno mostrato che coloro che hanno assistito ad un episodio criminoso possono anche riferire correttamente quel che è successo ma, […]sono in realtà capaci di ricordarne in modo esatto solo pochissimi elementi.
[…]
Pensate ai testimoni o alle vittime di episodi violenti[…]Qual è la precisione, l’accuratezza, l’attendibilità del loro ricordo? E’ vero che quanto maggiore è l’emozione provata durante un evento, tanto migliore è la qualità del suo ricordo? […]
La convinzione (che il ricordo di eventi drammatici sia migliore del ricordo ordinario) è radicata e non sembra mutare con le generazioni e le culture.
Anche voi la pensate così? E continuereste a pensarla così anche se foste giurati? In caso affermativo sappiate che i dati di ricerca mettono in dubbio il valore generale dell’assunto che i ricordi di eventi drammatici siano più affidabili di quelli di scene ordinarie. E’ infatti probabile che il nucleo centrale dell’evento sia ricordato, ma che i dettagli vadano persi.
Vizi e virtù della memoria Cesare CornoldiRossana De Beni, Giunti 2005

Eidetico: che concerne l’attività conoscitiva sul piano intellettuale oppure la facoltà mnemonica fondata sulla percezione visiva, “intuizione eidetica – immagine eidetica” dal greco “eidetikos” dalla radice “eid” = vedere- Devoto Oli
Annunci

Un commento su “Memoria e testimonianza

  1. E’ una domanda che mi sono posta spesso, riguardo proprio alle testimonianze. Cercando di visualizzare i miei ricordi, mi sono resa conto che mi rimangono impressi molti più particolari se la situazione è tranquilla….
    Un evento drammatico o una situazione di stress credo che possano facilmente “manipolare” le immagini… non mi sentirei mai di accusare qualcuno, a meno che la cosa sia così chiara da rendere impossibile lo sbaglio; il buio, la tensione, la paura…. non so se riuscirei ad avere tanto sangue freddo da memorizzare le immagini con precisione….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...