Le cose cambiano

Una mattina la signora Ornella si svegliò, sbadigliò, si girò verso l’altro cuscino e, invece del marito Alfonso, si trovò Micheletti.
Si sollevò di scatto.
“E lei chi è?”
“Il suo nuovo consorte”
“Non ho mai divorziato”
“Suo marito se n’è andato. Una lunga vacanza. In Costa Rica”
“Ma se non sa neanche dov’è!”
“Gli è stato spiegato”
“E lei?”
“Risulta che lei desiderasse un altro uomo”
“A volte, non nego…”
“Eccomi”
“Pensavo più a Richard Gere”
“Sono Micheletti”
“E io cosa dovrei fare?”
“Il caffè, per ora”. 

[continua su naviinbottiglia]

Je cherche un Millionaire, Mistinguett

Annunci

11 commenti su “Le cose cambiano

  1. Whow!E tutto in una notte?!?Mi sa che ci tocca andare a dormire tutte acchittate la prossima volta… 😉
    Apprezzato molto l’attico e terrazzo…
    Buona giornata
    Aicha

  2. Una mattina, svegliandosi da sogni inquieti, Gregor Samsa si trovò nel suo letto trasformato in un insetto mostruoso.

    Gli insetti, aveva letto, hanno una percezione differenti dei movimenti, ma anche dei sapori, degli odori e del mondo circostante.

    Gregor si preparò una tazzona di caffè nero bollente.
    Lo bevve e se ne tornò a letto ad aspettare la visita fiscale.
    Niente fu più come prima.
    Tutto fu meglio.

  3. Grazie Stein, chissà come stai messo a rap (hip hop), mi piaceva ‘sta musichetta qua

    @sco, non so se “uomini che odiano le donne” vada inteso come traccia, chissà. Mi piace come scrive, Romagnoli 🙂
    @aicha, l’idea di trovarmi un marito,anche nuovo, nel letto,mi fa venire i brividi, la permanenza di qualsiasi uomo a pensarci 😛
    @fall, ci penso spesso a quel libro …

  4. Sto messo che tra un po’ scriverò un post sul mio modesto blog, contenente una dotta disquisizione sulla sterilità creativa della black music da almeno 15 anni. Pappappero… pappappero…

  5. vediamo, 2009 meno 15, 1994 … sì dai ci può stare. Aspetto di leggerti per commentare.
    [avrei messo la mano sul fuoco che avrebbe scritto così]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...