The Dry Cleaner from Des Moines

Sto riascoltando la discografia di Joni Mitchell (adoro questa donna, bellissima)

Contributo video

Annunci

Un commento su “The Dry Cleaner from Des Moines

  1. Joni all’epoca fraseggiava come Charlie Parker, e non è nemmeno una jazzista… Ma del resto non era Bill Evans che diceva “Il jazz non è quello che suoni, ma come lo suoni”?

    Commovente. Ha infilato uno dietro l’altro almeno 2 dischi che se mancano dalla lista di quelli da portare sull’isola deserta vuol dire che l’isola non è deserta e forse non è nemmeno un isola.
    “Mingus” e “Shadows anda light”, e buonanotte al secchio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...