Sessanta secondi

Non so come verrà percepito adesso, ma, in quelle epoche remote, a noi bambini sembrava che il tempo fosse fatto di una specie particolare di ore, tutte lente, strascicate, interminabili. Dovettero passare alcuni anni perchè cominciassimo a comprendere, ormai senza rimedio, che ognuna di essa aveva solo sessanta minuti, e, più tardi ancora, avremmo avuto la certezza che tutti questi, senza eccezione, terminavano alla fine di sessanta secondi… José Saramago, Le piccole memorie, Einaudi 2007

Annunci

3 commenti su “Sessanta secondi

  1. Sessanta secondi di attesa sono lunghissimi…..
    Una lunghissima serie di sessanta secondi e un attimo dopo ti ritrovi “vecchia”… (mi piace tanto questa parola….)
    :_)

  2. hemigway parlava in “addio alle armi” di come il tempo si dilati e sembri infinito durante un attacco in guerra. secondo me è così anche nella vita quotidiana, il tempo di cui siamo consapevoli, quando siamo presenti a noi stessi, non fugge, ma lo percepiamo in tutta la sua realtà, è quello che non viviamo, quello che lasciamo scappare distratti, che ci passa tra le dita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...