Il colore viola

È conosciuto come il colore dello spirito e, in effetti, agisce sull’inconscio dando forza spirituale ed ispirazione. Questo colore rappresenta il valore medio tra terra e cielo, tra passione ed intelligenza, tra amore e saggezza.
È il colore della volontà di essere diversi, della metamorfosi, della transizione, ma anche della fascinazione erotica. Questo colore esprime un’energia pura, atavica: è una forza legata alla vitalità del rosso e all’intimo accoglimento dell’azzurro. È una colorazione insieme di attesa e di precognizione, ed eleva la coscienza umana fino al raggiungimento della pura luce bianca. Il colore viola è uno dei colori che emerge frequentemente nei disegni dei bambini. Rappresenta l’urgenza di esprimersi: il suo apparire frequente è in relazione a quella situazione ambientale che non consente al bambino di muoversi liberamente in tutti i settori per le regole o le norme di comportamento che gli vengono imposte.
(wikipedia)

Annunci

5 commenti su “Il colore viola

  1. Bello. 🙂 Mi colpisce perché è il mio colore preferito. F. mi prende in giro perché dice che quando entriamo in un negozio di abbigliamento punto subito al viola. Ciao Angela! Un abbraccio grande.

  2. che ci sia una sfumatura color sangria è la riprova che ho ragione nel tenermi le mie relatività. Color sangria! Dipenderà pure dal tipo di vino che si usa, no?

    Va beh. Cmq a Torino a metà pomeriggio c’erano 4 gatti. 😦

  3. E’ un colore (quale?) che amo molto nella pittura, ma negli abiti no. E poi Mauro ha ragione, color sangria! Come violaceo, (chevvordì?) due melanzane addirittura, secondo me ce ne starebbe anche una terza allora ben più scura. Mi pare una scala un po’ dubbia, sicuramente fantasiosa che lascia un po’ il tempo che trova a mio avviso.
    Di sicuro una cosa è vera: il viola è il colore dello spirito, del pensiero, della mente. Peccato che nel mondo dello spettacolo sia legato a significati nefasti.

  4. Spik, ciao bella un abbraccio ancora più forte
    Mr. B è ancora lì, certo… d’altro canto sono vent’anni, gli italiani si sono affezionati. Chissà, siccome è uomo di spettacolo, può essere che il viola gli porti sfiga…però, intanto, i leghisti (per fare solo qualche nome) restano lì.
    Manca il viola vinaccia e soprattutto il prugna anche nella versione secca :p

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...