La finestra sul cortile

Ho un nuovo vicino. Ha i capelli lunghi,  riccioli color oro scuro, quasi rame e la barba rossiccia; indossa maglioni larghi, quelli di moda negli anni ottanta, con le maniche arrotolate sino ai gomiti. Un tipo glam metal, più hair e meno glam però, sputa . Comunque, la mattina se non piove, scuotendo la testa come la Carrà, per allontanare la fluente capigliatura dagli occhi, esce sul terrazzino a stendere i panni: calzini. Tanti, ordinati e appaiati, alcuni conservano intatta l’etichetta di cartoncino con il codice a barre e il prezzo. E guanti: li gira, per farli asciugare, con pazienza, tirando ogni dito a rovescio! si stizzisce, sputa e scuote i riccioli.

Secondo me suona la batteria

Update: ha steso anche una tuta da lavoro blu e un pantalone marrone. Ha una laurea in psicologia e ha lavorato lungamente in Svezia. Tornato in Puglia, si è dedicato al calcestruzzo.

Suona[va] la batteria

I Bon Jovi sono sicuramente più rappresentativi del genere, ma se proprio devo… Jump, i Van Halen

Annunci

5 commenti su “La finestra sul cortile

  1. nascoste, nelle retrovie. Per quello che si riesce a vedere, boxer con gli elastici molto colorati e slippone scuro con piccoli pois o fiorellini bah!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...