Tutti abbiamo bisogno di auguri

Non vado da nessuna parte, resterò a casa. Nessun segno, non vuol dire nulla, solo che ci sono meno soldi e molti sono a letto con l’inflenza. Non mi lamento, anzi, cerco tranquillità, sto bene con le solite cose e sottovoce. Ho proprio voglia di stare da sola, prepararmi tante robine buone, mangiare golosa e brindare con me, ma non posso lasciare soli mamma e papà. Finchè non ci sono, sono partita, pace, ma se sto sola a casa, perchè non vado a stare con loro? Possiamo venire noi da te, volendo, preparo tutto io, non ti preoccupare. Come faccio a spiegare –voglio stare da sola a fine anno, hai visto mai che mi porti buono, nessuno sta da solo a fine anno. Va bene, ci faremo compagnia e dopo averli accompagnati a casa mi prenderò il resto della notte e per l’occasione mi fumerò un sigaro, al buio, con qualche candela e la mia song.
BUON 2011 A TUTTI
[il finale me l’ha suggerito Lastella]

Annunci

6 commenti su “Tutti abbiamo bisogno di auguri

  1. Mio marito dormirà, come al solito, in salotto davanti alla tv accesa sul 5 o su rai1 ed io mi godrò la serata con un buon libro, una tisana calda, il gatto accanto che col muso mi impedisce di girare le pagine e mi dà la scusa per lasciare andare i pensieri….
    L’unica cosa che mancherà sarà il silenzio, qui è sempre guerra per la fine dell’anno…..e sono pure aumentati i palazzi!!!
    Auguri Angela!

  2. Io ho fatto una cenetta semplice a casa poi ho guardato i fuochi in piazza a Ferrara, niente di speciale neppure io. Ma ti dirò che a me non piace Capodanno, non mi è mai piaciuto. E di andare contro corrente me ne frego, a me il divertimento a tutti i costi non interessa. Le cose migliori nascono spontanee non programmate, ma per carità… niente contro chi festeggia l’ultimo dell’anno, è solo una mia opinione personale. Gli auguri, invece, fannno sempre piacere.
    BUON 2011 cara amica!

  3. Preparato e mangiato cena ittica da solo, con greco di tufo nella bottiglia e due cani sul pavimento a ronfare. Capatina prima di mezzanotte a casa di un amico, a brindare con la vedova Cliquot e chiacchierare. Poi a casa a leggere un po’, fumando un sigaro 🙂
    Ho rasentato la perfezione, quest’anno.

  4. In ritardo, stordita da giorni che tutto sono stati fuorché di pausa, riposo, silenzio. Ti devo un caloroso abbraccio e un affettuoso augurio (per rimediare una latitanza che è stata prima di tutto da me stessa). Mi sono goduta la tua song, ci voleva. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...