Primo gennaio

C’è una temperatura accettabile (anche stanotte non è scesa) e sempre quello che continua a sparare botti, l’originale che li fa esplodere di mattina. Perciò l’aria puzza di polvere, non c’è un filo di vento e tutto ristagna. Quando ho aperto la finestra una coppia di coniugi gettava bottiglie nella differenziata. Un uomo e una donna dunque, non so come interpretarlo ‘sto segno: la tradizione vuole che, il primo dell’anno, se per prima vedi una donna, porta male, viceversa un maschio buono, li ho visti contemporaneamente, si annullano a vicenda? tutto come prima?
– metterei la firma perchè tutto sia uguale all’anno passato – si è augurato mio cognato, stanotte, mentre gli facevo gli auguri. Dal suo punto di vista è comprensibile e io glielo auguro con forza, ma come diceva mio padre, stiamo messi proprio male, abbiamo paura del futuro e preferiamo tenerci stretto il passato, misero e inventato, e quei cornuti (politici e padroni ndr) ne approfittano.
A proposito di passato, ieri sera ho seguito la serata su rai1 (che vo fà è come l’attrazione per il gatto spiaccicato) trasmessa dalla Valle dei Re: una serie impressionante di mummie che occupava il palcoscenico. Si capisce che per l’Italia non ci sono speranze: ma che ci fanno tanti bambini e ragazzini sul palco a cantare con voci e posture da vecchi cantanti, le stesse canzoni del secolo scorso? Il messaggio di Napolitano è rivolto anche a loro?
dedicata a mio padre

e questa a mia mamma

Annunci

2 commenti su “Primo gennaio

  1. a proposito di cortigiani (ch’è sempre un gran bel pezzo, recitato anche bene qui), nel video di Bollani (oltre ad Ares, sempre bravissimo) c’è alla batteria la controfigura del sindaco di FI 😉

  2. ah! il sindaco di FI, come Firenze, mmm (ti sta antipatico, hai sempre un sacco di pregiudizi), non voglio litigare già il primo dell’anno… ma c’è Il bravissimo barese Petrella al trombone, ch’è più importante come informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...