Una furtiva lacrima

…l’ambiente è ostile. La vista è lo strumento di adattamento a un ambiente che rimane ostile anche quando si è arrivati al massimo grado di adattamento. L’ostilità dell’ambiente cresce in misura proporzionale alla lunghezza della nostra presenza nell’ambiente stesso, e non parlo soltanto della vecchiaia. In breve, l’occhio è sempre in cerca di sicurezza. Questo spiega la predilezione dell’occhio per l’arte in generale…Questo spiega l’appettito dell’occhio per la bellezza, e l’esistenza stessa della bellezza. Perchè la bellezza è sollievo , dal momento che la bellezza è innocua, è sicura. Non minaccia di ucciderti, non ti fa soffrire. … Quando non riesce a trovare bellezza … l’occhio ordina al corpo di crearla o, in alternativa, lo adatta a cogliere il lato buono della bruttezza. […] L’occhio -principale strumento dell’estetica – è assolutamente autonomo. Nella sua autonomia è inferiore soltanto a una lacrima.

Annunci

2 commenti su “Una furtiva lacrima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...